Il primo quaderno
per scrivere in ordine.

Anno:2018
Categoria:Design per il Brand
in bassoper scoprire
Scorri

Alessandro Cocilova
Account \ Marketing Director
Specializzato in Marketing, Comunicazione e Pubblicità.
Disgrafia: un mercato da esplorare.

Pur essendo una materia inglobata in quelli che sono i DSA, il mercato sta iniziando a settorializzarsi. Esistono infatti ad oggi professionisti specializzati, pagine e gruppi Facebook rivolti esclusivamente a disgrafici e che trattano ogni sfaccettatura della materia, portali web focalizzati nella vendita di materiale specifico.


Parola chiave: condivisione.

Il livello di condivisione, interazione e supporto tra i membri è alto ed attivo.

Gruppi Facebook
%
Portali web
%
Forum
%

Un mercato sentito e consapevole.

Il mercato è risultato attivo e vivo: c’è interesse, interazione, richiesta e vendita settorializzata.

vai al report

Competitors

Il mercato attuale è già strutturato e occupato da due brand forti (Erickson in primis, seguito da I Quaderni del Gallo).

Ci sono poi diverse realtà minori, molte delle quali senza brand (senza nome, marchio, identità visiva) che si trovano su Amazon ed Ebay. Abbiamo poi Monocromo QI (sub brand di Pigna) che sfrutta una rete vendita territoriale con punti vendita fisici (cartolerie, supermercati).


Target

Risulta chiaro che la principale preoccupazione è quella del profilo psicologico del disgrafico. In seconda lettura ci si concentra sulle problematiche: il disordine, i brutti voti e, non per ultimo, l’impatto sui genitori e sulla famiglia ed inevitabilmente il voler trovare una soluzione (visite e consulenze specialistiche e strumenti).

Non esiste un target fortemente profilato in quanto è strettamente legato al disturbo, quindi per definizione si può dire che il target dei quaderni per disgrafici sia l’insieme dagli affetti da disgrafia e delle persone che vi ruotano intorno. Dal genitore che acquista il quaderno per il figlio, all’insegnante che lo cerca per l’alunno, al ragazzo o adulto consapevole del disturbo che lo acquista in autonomia.

Originale Brevetto EyeHand ®

Il brevetto è nato dallo studio su come i processi di scansione visiva siano rilevanti nell’acquisizione del grafema e nella sua riproduzione in forma scritta attraverso la coordinazione occhio-mano.

La corteccia visiva è costituita da un certo numero di aree, ciascuna delle quali è dedicata ad uno degli aspetti del mondo visibile quali la forma, il colore, il movimento e la distanza. Le sue cellule sono organizzate in colonne e rispondono ad un tipo di immagine piuttosto che ad un altro, a seconda della capacità reattiva del campo recettivo: la scansione del testo diventa frammentata da movimenti oculari che spesso non si adattano con flessibilità alle sue caratteristiche morfologiche.

È stato importante scoprire che tutti i neuroni che compongono ogni singola colonna rispondono maggiormente a linee o margini con uno specifico orientamento, mentre la colonna adiacente risponde meglio a linee o margini con un orientamento leggermente diverso dal precedente, e così via su tutta la superficie.

Il primo quaderno per scrivere in ordine.

Questo quaderno innovativo presenta delle colonne che possono richiamare la struttura stessa delle cellule della corteccia visiva, con una inclinazione tale da copiare quella stessa rifratta dalla retina sulla corteccia visiva e con riferimenti cromatici nelle spaziature, in modo da costituire un aiuto, visivo strutturale, per l’intervento sulla scrittura.

È stato verificato come questo quaderno, dopo un uso continuo e costante, rappresenti un supporto valido ed indispensabile per una rieducazione del gesto grafico a partire dalla coordinazione occhio-mano, in modo tale che la scansione visiva diventi rilevante nell’acquisizione del grafema e nella sua riproduzione in forma scritta.

Parola chiave: unicità.

L’unico quaderno che, grazie al suo originale brevetto EyeHand ®, costituisce un reale aiuto per gli affetti da disgrafia.

Oridinato
%
Armonico
%
Friendly
%

scopri i nostri servizi

←  Torna indietro