Logocentrico   —   micro interior design ®

micro interior design ®, primo studio di architettura specializzato nell’ottimizzazione di micro spazi domestici, ha acquistato il nostro Logo   —   design.

  • Il committente ha richiesto un logo che riportasse ai concetti di micro e interior design con uno stile semplice, concreto, scaldato da un tocco "umano".

01   —   Spazio.

Siamo partiti dall’idea del quadrato come perfetto simbolo di recinto, casa, spazio. Ne abbiamo tracciato solo i contorni per sperimentare un concept che lo rendesse il più possibile pianta, planimetria, progetto.

02   —   Solido.

La linea spessa, gli angoli dal taglio netto e pulito, lo stile minimale riportano al voler comunicare una solidità progettuale e professionale.
Le sue linee pulite, dal peso geometrico e solido, rendono il suo aspetto stabile e sicuro di sé.

03   —   Aperto.

La lettera, posizionata lungo il perimetro e di dimensione minore, vuole interagire con la “pianta” e rappresentare il “micro” (cosa che da sola, come logo, sarebbe impossibilitata a comunicare vista la sua natura di declinarsi in qualsiasi dimensione). La sperimentazione con il taglio e l’apertura delle lettere gioca a nostro favore per interagire con il quadrato (pianta) e per idealizzare un’ingresso (la D si presta ad essere letta nel progetto come una porta) . Inoltre il concetto di “apertura” comunica positività e allontana dal concetto di “limite”.

  • Il logos è l'interazione tra micro e interior design che riporta ai concetti di progetto ed apertura, con uno stile proporzionato, regolare, dinamico ma logico.

04   —   La pennellata gialla.

La pennellata di colore è un tocco “reale” che fa percepire il valore “umano”.
Concettualmente evoca l’idea dell’ingresso \ apertura. La sua posizione è prevista sempre in in corrispondenza della D \ porta del logo.
La sua dimensione prevede la stessa largezza.

05   —   Il colore giallo.

Il colore principale è il giallo puro, attivo, vivo ed emblema del design. Definito degli esperti di percezione visiva “secco” (non caldo ma neanche freddo), evoca il concetto di design (stile, progettualità e lavoro), mantiene alta ed attiva l’attenzione (stimolandola alla comprensione) ed è preferito in una percentuale molto vicina dal pubblico femminile e maschile (e non viene associato a nessuno dei due).

06   —   Il riquadro grigio \ blu.

Il riquadro grigo \ blu può essere utlizzato come fondo e\o contenitore di testo. La colorazione del testo, per garantire la leggibilità, deve essere di colore bianco. Può inoltre essere utilizzato come elemento grafico decorativo, posizionato nel margine superiore destro del formato e deve intersecarsi con il riquadro nero.

07   —   La cornice nera.

Il riquadro che delimita il contenuto prevede lo stesso colore e spessore della traccia del logo. Il suo posizionamento prevede l’allineamento verticale con il lettering e quello orizzontale con la pennellata di colore. Evoca e rafforza il concetto di pianta, progetto, spazio.

08   —   Lettering.

Helvetica ® è il lettering selezionato per l’identità visiva. È un carattere proporzionato, regolare, con spessori dal taglio netto e stabile.
È l’emblema della progettualità e del design. Può essere utilizzato in stile regular o bold a seconda delle esigenze specifiche delle declinazioni.
Il lettering del logo è scritto in minuscolo per comunicare e ribadire il concetto di micro.

  • Spesso si tende erroneamente a considerare il solo logo l’abito completo per un'attività. Coordinare l'immagine del brand su ogni singolo canale in cui sarà presente, è un'arma vincente per chiudere il cerchio e garantirne la coerenza.
  • Sono molto soddisfatta.
    Debora Di Michele   —   committente

    Il colpo d'occhio della pianta e della porta viene ben percepito, la lettera D è un'intenzione che non sempre viene letta e tutto sommato poco importa. Il senso della porta è molto importante a livello simbolico perché segna l'inizio di una collaborazione tra me e il cliente, entro nella sua casa, nella sua intimità e questo è il messaggio più forte. Sono molto soddisfatta.